Il sito ti piace? Condividilo su:

Ceccano 1920: si dimette Iannotta, è Masi il nuovo presidente
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Novità societarie in casa Ceccano. Nei giorni scorsi si sono dimessi per motivi personali sia il presidente Thomas Iannotta che il direttore generale Sergio Milo. Ad assumere la massima carica dirigenziale è quindi l’Avvocato Gianluca Masi, da circa cinque mesi co-presidente, mentre alla vice presidenza è stato confermato Giuseppe Bucciarelli. “Ho preso atto - esordisce il neo presidente - delle dimissioni del presidente Thomas Iannotta e del passaggio di consegne. In qualità di nuovo presidente mi sento di dover ringraziare il dimissionario presidente per quello che ha fatto negli ultimi tre anni per il Ceccano permettendo alla società di crescere, di arrivare ad una categoria di rispetto quale è la Promozione e di gettare le basi per il futuro. Purtroppo, la situazione in cui si è trovato coinvolto, non gli permette di proseguire questo percorso. Da parte mia e di tutta la società un in bocca al lupo e, oltre al ringraziamento, la speranza che possa chiarire e risolvere tutte le problematiche che lo vedono in questo momento coinvolto in una situazione particolarmente complicata”.

Ed ora si aprono nuovi scenari? “Adesso si apre un nuovo capitolo. Il Ceccano adesso è in mano ad un ceccanese e ai ceccanesi. Spero che questa occasione, nata da un episodio poco piacevole, possa diventare un’opportunità affinché la Ceccano imprenditoriale si unisca e decida di apportare aiuto e sostegno per ridare lustro a questa società anche nel rispetto del blasone e delle tradizioni che la contraddistinguono così che il Ceccano calcio possa finalmente ritornare, con i ceccanesi, ai livelli che le competono. Siamo un grande paese, una cittadina di circa 25 mila abitanti, e dovremmo puntare ad avere una squadra che stia quanto meno stabilmente in Eccellenza se non in serie D”.

C’è in atto anche una progettualità in tal senso? Fondamentale anche l’apporto della tifoseria? “In prospettiva stiamo lavorando su un progetto che ha bisogno però del supporto e dell’appoggio di tutte le componenti locali, e della loro spinta. Sappiamo che Ceccano ha un tifo caldo, una passione importante. Ogni volta che la squadra ha dimostrato di poter fare risultati ha avuto sempre l’appoggio di tutto il paese, di tutta la tifoseria. Ricordo lo stadio “Popolla” sempre pieno di appassionati”.

Ci si augura quindi che quanto prima possano tornare sulle tribune? “In effetti i tifosi aspettano di poter tornare allo stadio quanto prima e sostenere i colori rossoblù. Noi stiamo lavorando per questo. Stiamo cercando di gettare le basi per un progetto importante. Abbiamo bisogno però, come detto, del sostegno da parte degli imprenditori locali ai quali rivolgiamo un appello, chiedendo di unire le forze per poterci dare la possibilità di realizzare un progetto importante. Abbiamo in cantiere l’idea di far partire una Scuola Calcio, avviare anche un progetto per il calcio femminile e quindi di coinvolgere anche a livello sociale i ragazzi e le fasce più deboli da un punto di vista economico. Non possiamo però fare da soli. In questo momento abbiamo necessità di sostegno da un punto di vista economico ma anche di idee, di progetti. Speriamo dunque che questa sia l’occasione giusta per far tornare a crescere il Ceccano con i ceccanesi e di non dover ricorrere a persone esterne come accaduto ultimamente”.

Un ruolo importante dovrà svolgerlo anche l’amministrazione comunale? “Ci aspettiamo molto dal Comune. Il sindaco Caligiore ha sempre dimostrato un interesse e una sensibilità particolari. Lo ringraziamo per questo e speriamo che possa, anche in questa occasione, esserci di aiuto. Da parte nostra, dell’attuale società, c’è il massimo impegno. Ringraziamo ancora una volta il presidente Iannotta, ma anche e soprattutto il direttore dimissionario Sergio Milo il quale si è sempre prodigato, profondendo il massimo delle sue energie, sottraendo anche tempo ai propri impegni per cercare di garantire il funzionamento della società. Un grazie a tutti e… forza Ceccano”.

Proprio Sergio Milo ha voluto dire la sua. “Ci terrei intanto a ringraziare la famiglia Iannotta, in particolare Thomas - esordisce - che ha ridato lustro alla società e averla aiutata in un momento di difficoltà tre anni e mezzo fa, riconoscendo gli sforzi di chi lo ha preceduto. Un salvezza conquistata quando siamo arrivati. Un torneo entusiasmante l’anno dopo con la vittoria. Un campionato di Promozione sfortunato l’anno scorso, nonostante gli investimenti fatti e, nonostante le difficoltà e con ulteriori sforzi sostenuti a dicembre, siamo riusciti a conservare la categoria. E una grande progettazione per il campionato che stiamo affrontando. Purtroppo è arrivata questa “doccia fredda”. Personalmente sono vicino alla famiglia Iannotta e sono sicuro che riuscirà a dimostrare la sua estraneità ai fatti. Proprio per questo intendo farmi da parte come carica, ma resterò vicino alle sorti del Ceccano, in questo momento ancora più difficile, in particolare augurandomi che ci sia un cambio di gestione altrettanto positivo. In questo delicato momento assisterò il presidente Masi e lo aiuterò nel cercare le soluzioni migliori. Resto il primo tifoso del Ceccano e darò sempre il mio contributo. In questa stagione, programmata alla grande, c’è stata, come detto, questa “doccia fredda”, ma rivendico il merito per parte di questi successi, arrivati con tanti sacrifici anche personali, avendo tolto tante risorse alla famiglia. Mi rivolgo infine a chi è stato ai margini in questi tre anni. Ringraziando chi ci è stato vicino, sponsor, tifosi, amministrazione comunale e i miei più stretti collaboratori, vorrei invitare però tutte quelle forze locali affinché diano la giusta spinta alla squadra. Intanto – conclude Sergio Milo - la società è andata in mani sicure e solide come lo è l’avvocato Gianluca Masi, persona straordinaria e passionale, oltre che primo tifoso rossoblù”.

Tommaso Cappella - Ufficio Stampa Ceccano Calcio 1920

 
Banner
Banner
Banner
Banner



Copyright © 2019 www.calciociociaro.com - Tutti i diritti riservati

cookieassistant.com