Il sito ti piace? Condividilo su:

Frosinone, un pareggio sofferto con la Juve Stabia. La situazione si complica
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

SERIE B

Trentaquattresimo turno

FROSINONE - JUVE STABIA 2-2

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Szyminski, Krajnc; Salvi (14’ st Zampano), Paganini (14’ st Dionisi), Gori (22’ st Tribuzzi), Rohden, D’Elia; Novakovich (22’ st Ardemagni), Ciano.

A disp. Iacobucci, Bastianello, Verde, Maiello, Citro, Ariaudo, Matarese, Vitale.

All. Nesta

JUVE STABIA (4-3-3): Provedel; Vitiello, Tonucci, Fazio, Allievi; Mallamo, Calò (25’ st Calvano), Mastalli; Bifulco; Di Mariano (43’ st Ricci), Forte, Bifulco (39’ st Della Pietra).

A disp. Russo, Polverino, Melara, Rossi, Izco, Todisco, Addae, Troest, Germoni.

All. Caserta.

Arbitro: Marini di Roma 1.

Marcatori: 3’ pt Mallamo (JS), 9’ pt Brighenti (F), 12’ st Forte (JS), 29’ st Dionisi (F, rig.).

Note: Ammoniti Forte, Tonucci, Fazio, Vitiello (JS). Espulso al 45’ st Ardemagni (F) per doppia ammonizione. Angoli 8-4. Recupero 0’ pt 5’ st.

FROSINONE – Non c’è pace per il Frosinone, che continua a collezionare risultati non positivi e a scivolare in classifica. La gara serale contro la Juve Stabia ha visto spesso gli ospiti più intraprendenti nonostante la differenza generale di qualità, e alla fine i padroni di casa hanno dovuto rincorrere gli avversari, raggiungendoli due volte e strappando loro un pari.

Neanche il tempo di cominciare che la Juve Stabia passa. Dopo soli tre minuti dal fischio d’inizio, in seguito ad un lancio dalle retrovie, Bifulco approfitta della leggerezza di Salvi per puntare Bardi e superarlo con un pallonetto: Brighenti riesce a salvare sulla linea di porta ma il pallone torna a Bifulco che appoggia sull’accorrente Mallamo, il quale realizza di prima intenzione. Immediata la reazione dei ciociari: corre il 9’ quando Ciano colpisce il palo su punizione, il pallone carambola sul portiere ospite Provedel e finisce tra i piedi di Brighenti, che scaraventa in rete di prima intenzione. Al quarto d’ora Provedel devia la conclusione di Gori, mentre al 33’ Bardi si oppone a Di Mariano. In chiusura di tempo Forte va in rete di testa con un bel gesto tecnico ma la stessa viene annullata per una discutibile posizione irregolare.

Il Frosinone soffre in avvio di ripresa: Bardi salva sulla conclusione a tu per tu di Bifulco, ma al 12’ nulla può sulla deviazione aerea di Forte, che anticipa tutti e devia in rete. La formazione di casa reagisce più per forza d’inerzia che per lucidità: alla mezz’ora Ardemagni si guadagna un calcio di rigore che Dionisi trasforma. Poche emozioni nel finale per un pareggio tutto sommato giusto ma che potrebbe lasciare dell’amaro in bocca agli ospiti. Il Frosinone è apparso ancora una volta in condizione fisica precaria, senza contare che la difesa è costantemetne imprecisa e disattenta. Il secondo posto è ormai una chimera: troppa la distanza dal Crotone, lontano nove lunghezze, ma bisogna stare attenti anche a non uscire dalla zona play-off, visto che l’attuale margine è di cinque punti.

Nella sezione “Competizioni” ci sono tutti i risultati di ieri con la classifica aggiornata.

 
Banner
Banner
Banner
Banner



Copyright © 2019 www.calciociociaro.com - Tutti i diritti riservati

cookieassistant.com