Il sito ti piace? Condividilo su:

Il bilancio di Anelli: "Il mio desiderio? Migliorare il calcio giovanile locale. Si conclude una stagione piena di iniziative, vi dico la mia opinione"
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Giuliano Anelli, personaggio noto nel mondo del calcio dilettantistico e giovanile per le sue numerose esperienze, nell’ultima stagione è stato tesserato con la P.C.San Giorgio 2008, in cui si è distinto per la consueta capacità di programmazione e il grande lavoro formativo sul campo. Dopo aver gioito per la salvezza ottenuta nel campionato di Prima Categoria, il tecnico UEFA B ha voluto fare il punto su un paio di situazioni che gli stanno a cuore.

“Quella di quest’anno è stata veramente una bella esperienza per il sottoscritto” – ha esordito. “Inizio con il congratularmi con la società per aver ottenuto una permanenza nel campionato di Prima Categoria che solo la scorsa estate pareva impossibile. Per questo motivo vanno fatti i complimenti più sinceri a dirigenti, calciatori e tecnici per quella che a mio parere è una vera e propria impresa. Mi sento in dovere di congratularmi con Fabio Panella, un ragazzo che io ho cresciuto e che alla sua prima esperienza su una panchina ha fatto un mezzo miracolo: si è ben distinto nella duplice veste di allenatore e calciatore e possiamo dire, tornando con la mente a qualche anno fa, che è stato il nostro Vialli o il nostro Zola! Ha avuto un comportamento impeccabile, ha tenuto ottimamente il gruppo e soprattutto ha saputo tener botta nei momenti difficili, come un tecnico navigato”.

Anelli però si è anche soffermato sulla sua personale esperienza, rimarcando di aver dato e ricevuto tanto. “Ho preso prima il patentino UEFA C e poi quello UEFA B. Mi piace molto lavorare sul campo e di quest’anno, nonostante sia stato il più stretto collaboratore di Panella sulla panchina della prima squadra, mi rimarrà soprattutto il grande lavoro nella scuola calcio, che è la mia passione. Ringrazio il presidente Passalacqua per l’affinità che abbiamo avuto e per la serietà e mi complimento con tutti tecnici che hanno collaborato a far crescere i più piccoli. Mi sento ulteriormente arricchito e in questo momento mi va di ringraziare i tecnici con cui ho avuto a che fare perché da ognuno di essi ho imparato qualcosa: Roberto Gioia, Mario Del Signore, Angelo Ferraro, Passalacqua e Parisella, senza dimenticare quanto formative siano state per me le esperienze avute a Roma con alcune scuola Calcio Elite: qui ho imparato molto e mi piacerebbe con molta umiltà portare queste conoscenze nel nostro territorio per contribuire a migliorare il panorama generale”.

Infine Anelli ha voluto rivolgere un pensiero alle società che hanno partecipato ai tornei di Natale e Pasqua organizzati da P.C.San Giorgio e Insieme Ausonia, un’altra società a cui è legatissimo e che negli anni passati ha contribuito a rendere grande. “Rivolgo un ringraziamento ed un sentito apprezzamento a tutte le società che hanno preso parte ai nostri tornei. Mi congratulo tra le altre col Real Cassino Colosseo, con l’Atletico Latina, con il Falciano Mondragone e con il Suio Terme Castelforte per la serietà e per i valori tecnici espressi, sperando di ripetere la bella esperienza. Per concludere, mi congratulo con Simone Troisi e Massimo Benozzo per aver fatto crescere la Scuola Calcio dell’Insieme Ausonia”.

Con assoluta certezza nella prossima stagione Anelli sarà ancora su un campo di calcio, ad imparare ai più giovani, prima ancora delle basi calcistiche, i valori etici e umani per gli uomini di domani.

 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner



Copyright © 2019 www.calciociociaro.com - Tutti i diritti riservati

cookieassistant.com