Il sito ti piace? Condividilo su:

Under 19, Sora vicino alla vittoria finale dopo i tre punti a tavolino. Nel provinciale si ritira lo Sterparo
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Sul C.U. n. 411 del Comitato Regionale Lazio, pubblicato nella giornata di ieri, il Giudice Sportivo ha capovolto il risultato della gara tra Sporting Calcio Vodice e Sora, valido per il campionato Juniores Under 19 B regionale e disputata sabato scorso con i padroni di casa che si erano imposti per due reti ad una. La società bianconera ha presentato prontamente reclamo avverso la regolarità della gara, imputando agli avversari di aver inserito nella formazione scesa in campo due calciatori non aventi titolo per giocare.

L’autorità sportiva ha accolto il reclamo dei sorani assegnando la vittoria a tavolino. Tre punti fondamentali per la Juniores bianconera, che torna prima in classifica con due lunghezze di vantaggio sulla Virtus Faiti e, con due gare ancora da giocare a differenza dei diretti rivali (che nel prossimo turno dovranno riposare) è vicinissima alla vittoria finale nel girone. Già nell’incontro di domani contro i SS. Michele e Donato potrebbe arrivare la matematica certezza del passaggio di categoria.

Nel campionato Juniores Under 19 provinciale di Frosinone va invece segnalato il ritiro dello Sterparo: la società, ultima in classifica e con già tre rinunce alle spalle, ha comunicato la propria defezione e la conseguente esclusione è stata riportata sul C.U. n. 55, pubblicato oggi.

Di seguito la sentenza relativa alla gara di Borgo Vodice. Le classifiche dei rispettivi campionati sono già state aggiornate.

 

JUNIORES UNDER 19 B REGIONALE

GARE DEL 4/ 5/2019

SPORTING CALCIO VODICE - SORA CALCIO

Il Giudice Sportivo

- esaminato il reclamo fatto pervenire a seguito di tempestivo preannuncio secondo quanto previsto del C.U. n. 15/A del 4.12.2018 dalla società SORA CALCIO, con il quale si deduce che la gara di cui in epigrafe non avrebbe avuto regolare svolgimento in quanto alla stessa avrebbero preso parte, senza averne titolo, i calciatori GUGLIETTA Lorenzo e TITO Andrea (SPORTING CALCIO VODICE) squalificati entrambi per una gara effettiva come da C.U. n. 383 dell'11.4.2019.

La reclamante sostiene che i succitati calciatori non hanno scontato le squalifiche irrogategli in quanto la società SPORTING CALCIO VODICE non si è presentata in campo, rinunciando alla disputa della gara, in data 27.04.2019, contro il MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO.

Pertanto, a norma dell'art. 22 comma 5 del CGS, la società che rinuncia alla disputa di una gara alla quale il proprio calciatore tesserato non avrebbe potuto prendere parte per effetto di squalifica, la sanzione disciplinare non si ritiene eseguita ed il calciatore deve scontarla in occasione della gara immediatamente successiva.

Per l'effetto chiede la vittoria a tavolino in virtù all'art. 17 comma 5 del CGS.

Il reclamo è fondato.

Le motivazioni della reclamante trovano conferma negli atti ufficiali I calciatori GUGLIETTA Lorenzo e TITO Andrea (SPORTING CALCIO VODICE) risultano squalificati per una gara effettiva con C.U. n. 383 dell'11.04.2018. La società SPORTING CALCIO VODICE rinunciava alla disputa della gara in programma il 27.04.2019 contro la società CITTA' MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO.

Pertanto come recita l'art. 22 comma 5 del CGS, i succitati calciatori non hanno scontato la squalifica, e quindi non avevano titolo a prendere parte alla gara di cui in epigrafe.

In virtù all'art. 17 comma 5 lett. a)

DELIBERA

a) di accogliere il reclamo proposto dalla società SORA CALCIO

b) di infliggere alla società SPORTING CALCIO VODICE la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 - 3 nonchè l'ammenda di euro 100,00.

c) di inibire il Sig. MAIERO Giuseppe (SPORTING CALCIO VODICE) fino a 27.05.2019

 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner



Copyright © 2019 www.calciociociaro.com - Tutti i diritti riservati

cookieassistant.com