Il sito ti piace? Condividilo su:

Frosinone, pareggio con rammarico nella gara con il Milan
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

SERIE A

Frosinone - Milan 0-0

FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo (31' st Salamon), Krajnc; Ghiglione (29' st Zampano), Chibsah, Crisetig, Maiello, Beghetto; Ciano, Pinamonti (34' st Ciofani).

A disp. Bardi, Molinaro, Gori, Soddimo, Sammarco, Brighenti, Cassata, Campbell, Besea.

All. Baroni.

MILAN (4-4-2): Donnarumma G.; Calabria (29' st Conti), Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessiè, Bakayoko, Calhanoglu, Castillejo (29' st Laxalt); Higuain, Cutrone.

A disp. Reina, A. Donnarumma, Mauri, Zapata, Montolivo, Abate, Simic, Halilovic, Tsadjout, Torrasi.

All. Gattuso.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata.

Note: Ammoniti Ghiglione, Crisetig (F), Donnarumma (M).

Frosinone - Il Frosinone sfiora l’impresa nell’incontro del Boxing Day con il Milan. Ciociari vivi, sicuramente meno timorosi rispetto al recente passato e visibilmente migliorati nelle ripartenze. Il Milan sembra partire spigliato e crea qualche grattacapo alla difesa avversaria nei primi minuti. Al 3’ Cutrone si divora il gol del vantaggio fallendo il bersaglio da facile posizione e al 18’ Castillejo rientra e lascia partire un sinistro con il pallone che si infrange sul palo. L’ispirato spagnolo è ancora pericoloso sei minuti più tardi, quando chiama Sportiello ad un buon intervento in tuffo. I rossoneri tendono a spegnersi proprio nel momento in cui il Frosinone capisce che può osare qualcosa in più e comincia a farsi vedere dalle parti di Donnarumma. Alla mezz’ora il portiere della Nazionale si dimostra prontissimo sulla conclusione di Ghiglione e cinque minuti più tardi su un cambio di gioco Beghetto calcia male, arrivando in corsa, da ottima posizione. Al 37’ il Frosinone va in rete: Crisetig ruba palla a Chalanoglu a centrocampo, riparte velocemente appoggiando su Ciano e ricevendo nuovamente da quest’ultimo prima di servire l’avanzato Maiello che, da sinistra, apparecchia un delizioso assist per Ciano, bravo a deviare prontamente in rete. Lo “Stirpe” esplode ma, dopo qualche minuto di confusione, l’arbitro si reca al VAR ed annulla per un precedente fallo di Crisetig nel momento in cui aveva rubato la palla al turco. Una decisione che lascia parecchi dubbi.

Nella ripresa il copione sembra simile, con il Milan che parte forte ma il Frosinone alza la testa ribadendo il proprio coraggio in ogni occasione. Dopo un salvataggio della difesa di casa su Cutrone, allo scoccare del quarto d’ora Pinamonti non è preciso come in altre occasioni e non riesce a spedire la palla nel sacco. Nell’ultima parte di gara si sprecano le occasioni: Donnarumma è bravo su un conclusione di Ghiglione, Higuain fallisce una girata sottoporta commettendo un errore non da lui e al 3’ minuto di recupero è ancora il portiere ospite a salvare la propria squadra su un’insidiosissima conclusione di Ciano.

Un punto importante per il Frosinone contro una delle società più nobili del panorama calcistico italiano: resta però il rammarico per non aver avuto fortuna nelle occasioni clou della gara. L’impatto di Baroni sulla squadra sembra positivo e a questo punto diventa determinante l’ultima gara del girone d’andata, quella che si disputerà fra due giorni sul terreno di gioco del fanalino di coda Chievo Verona.

Nella sezione “Competizioni” è stato aggiornato il campionato di serie “A”, con tutti i risultati di ieri e la nuova classifica.

 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner



Copyright © 2017 www.calciociociaro.com - Tutti i diritti riservati

cookieassistant.com