Multimedia

Il sito ti piace? Condividilo su:

Real Theodicea, ko a tavolino e retrocessione dopo il ritiro dalla gara dei play-out
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

È finita male l’avventura della Real Theodicea in Promozione. La società cassinate, ripescata in estate nel secondo massimo campionato regionale, aveva cercato di andare avanti tra mille difficoltà, riuscendo a raggiungere lo spareggio play-out, che il calendario le imponeva di affrontare domenica scorsa a Lenola.

La gara, però, non si è conclusa a causa del ritiro dal campo della squadra di Sant’Angelo in Theodice a dieci minuti dal termine, dopo essere rimasta in nove. Il giudice sportivo ha così deliberato l’inevitabile sconfitta per i cassinati, associata a mille euro di ammenda e alla squalifica di diversi calciatori. Di seguito la sentenza integrale apparsa sul c.u. n. 416 del Comitato regionale Lazio, pubblicato ieri.

 

GARE DEL 14/ 5/2017

DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

PRO CALCIO LENOLA - REAL THEODICEA

Il Giudice Sportivo

- esaminati gli atti ufficiali relativi alla gara di cui in epigrafe

RILEVA

- l'arbitro al 6' del secondo tempo espelleva il calciatore DI SILVIO Daniel (REAL THEODICEA) per atto di violenza nei confronti di un avversario in azione di gioco

- Al 30' del secondo tempo l'arbitro espelleva il calciatore DE MARIA Michele (REAL THEODICEA) appena subentrato sul terreno di gioco, per aver colpito con una gomitata al volto un avversario.

- A seguito delle succitate espulsioni, l'arbitro veniva accerchiato dai seguenti calciatori della società REAL THEODICEA DELICATO Luca, DI SILVIO Fioravante, FASULO Paolo Antonio, CAPRARO Antonio e DE MARIA Fabio i quali gli rivolgevano espressioni offensive. Contemporaneamente, i calciatori della società REAL THEODICEA abbandonavano il terreno di gioco rinunciando a portare a termine la gara.

All'uopo, il dirigente della società Sig. SERA Agostino rilasciava all'arbitro una dichiarazione sottoscritta di abbandonare il campo rifiutando a giocare dal 34' del secondo tempo.

L'arbitro, in considerazione della decisione di abbandonare la gara da parte della società REAL THEODICEA al 34' del secondo tempo sospendeva definitivamente la gara al 34' del secondo tempo sul seguente punteggio: PRO CALCIO LENOLA - REAL THEODICEA 4 – 1.

Onde evitare ulteriori incidenti intervenivano agenti della Forza Pubblica che riportavano l'ordine.

In considerazione di quanto sopra, l'anticipata conclusione della gara è da addebitare alla società REAL THEODICEA.

Ai sensi dell'art. 17 comma 1 del CGS e 53 comma 2 delle NOIF

DELIBERA

a) di infliggere alla società REAL THEODICEA la punizione sportiva della perdita della gara nonché l'ammenda di euro 1000;

b) di squalificare i seguenti calciatori della società REAL THEODICEA: DI SILVIO Daniel - DE MARIA Michele per due gare effettive

Calciatori non espulsi società REAL THEODICEA squalifica per due gare effettive: FASULO Paolo Antonio - DI SILVIO Fioravante DE MARIA Fabio - CAPRANO Antonio - DELICATO Luca

 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner



Copyright © 2017 www.calciociociaro.com - Tutti i diritti riservati

cookieassistant.com